Side Project | Welcome to the Side Project
15688
home,page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-15688,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive

Il progetto si propone di sviluppare un modello formativo basato su arti e linguaggi visivi al fine di supportare i giovani sordi nell’acquisizione di competenze base, trasversali e professionali utili al passaggio dal mondo dell’istruzione a quello del lavoro.

AUXILIUM – Auxilium pro Regionibus Europae in Rebus Culturalibus (AT)

Address: Geidorfplatz, 2 – 8010 Graz

Email: office@auxilium.co.at

Web:  www.auxilium.co.at

TUCEP – Tiber Umbria Comett Education Programme (IT)

Address: Piazza dell’Università, 1 – 06123 Perugia

Email: tucep@tucep.org

Web:   www.tucep.org

AUSRU – Associazioni Unite dei Sordi della Regione Umbria (IT)

Address: Via Campo di Marte, 9 – 06100 Perugia

Email: sordi.umbria@libero.it

Web: beta.pgcesvol.com/ausru/

European University Cyprus (CY)

Address: Diogenes Street, 6 Engomi – 1516 Nicosia

Email: k.mavrou@euc.ac.cy

Web: www.euc.ac.cy

Equalizent Schulungs- u.Beratungs GmbH (AT)

Address: Obere Augartenstraße 20 – 1020 Wien

Email:  monika.haider@equalizent.com

Web: www.equalizent.com

SAKMN – Slovenskà asociàcia klubov mladych nepocujùcich (SK)

Address: M.R.Štefánika 3 – 92001 Hlohovec

Email: sakmn@sakmn.sk

Web: www.sakmn.sk

SIDE – Supporting Innovative models for Deaf youth Empowerment

Project n. 2016-3-AT02-KA205-001739

Il progetto SIDE è co-finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma ERASMUS + Giovani; iniziato lo scorso mese di Marzo 2017, ha una durata di 24 mesi e terminerà nel mese di Febbraio 2019.

Il progetto si propone di sviluppare un modello formativo basato su arti e linguaggi visivi al fine di supportare i giovani sordi nell’acquisizione di competenze base, trasversali e professionali utili al passaggio dal mondo dell’istruzione a quello del lavoro.

Tenuto conto delle difficoltà che i giovani sordi incontrano nell’accesso alla formazione e al mondo del lavoro e, per poter migliorare la loro situazione occupazionale, occorrono dei programmi di istruzione e formazione che siano facilmente accessibili e che possano valorizzare i talenti dei giovani sordi. La scelta dell’utilizzo di arti e linguaggi visivi come metodo di apprendimento nasce proprio dai talenti e capacità dei giovani sordi nella comunicazione non verbale e dall’importanza della vista come strumento di percezione della realtà.

In questo contesto, il progetto mira ad elaborare e sperimentare un modello formativo “misto” rivolto ai giovani sordi che includa delle attività non formali in presenza (outdoor training, coaching, approccio teatrale) e attività formative basate su moduli didattici sviluppati attraverso video nella lingua dei segni in un ambiente di apprendimento virtuale.

Il raggiungimento degli obiettivi del progetto SIDE verrà assicurato attraverso l’implementazione delle seguenti attività:

  • Un sondaggio realizzato tra giovani sordi di età compresa tra i 16 e 30 anni finalizzato ad identificare e comprendere le motivazioni e le barriere che essi incontrano nell’accesso al mondo del lavoro e alla formazione professionale, evidenziando le competenze che dovranno essere sviluppate attraverso il modello formativo proposto dal progetto.
  • Un corso di formazione indirizzato ai professionisti che implementeranno il modello formativo di SIDE e che faranno da tutor ai giovani sordi che usufruiranno di tale modello formativo in accordo all’approccio metodologico misto sopra indicato.
  • La sperimentazione di un corso pilota attraverso il SIDE Blended learning model che vedrà l’integrazione di lezioni frontali classiche, l’utilizzo delle tecnologie informatiche e attività formative non formali al fine dell’inclusione sociale e lavorativo dei giovani sordi.
  • Un workshop a livello nazionale indirizzato a giovani sordi ed alle relative parti interessate durante il quale verranno presentati i risultati della sperimentazione del corso pilota e i vantaggi derivanti dall’utilizzo di questo modello formativo.

Le attività sopra indicate verranno realizzate dalle 6 organizzazioni che compongono il partenariato nei 4 paesi coinvolti (Austria, Cipro, Italia e Slovacchia).